Capacity Building: dall’Alta Valtellina una proposta per migliorare la capacità amministrativa nelle Aree Interne

Un percorso sfidante come quello previsto dalla #strategiaareeinterne porta con sé un forte impatto sulle amministrazioni coinvolte e presuppone una capacità di programmazione e gestione significative. 
Inoltre, il fatto che l’obiettivo sia proprio quello di agire un territori più fragili, che sono chiamati ad affrontare difficoltà di carattere strutturale, non semplifica le cose.

La #Strategia #AltaValtellina è stata la prima ad essere approvata a livello nazionale e, dopo essersi misurata con le difficoltà legate all’attuazione del percorso previsto, si è posta una riflessione sull’esigenza di agire per stimolare e rafforzare la #capacitàamministrativa dei propri enti. 
Un’esigenza forte, comune a molti territori montani e interni, che necessita di una risposta coordinata che permetta di sfruttare al meglio le #risorsedisponibili.

Agendo in #rete e promuovendo un intervento di qualità, è possibile sostenere ancora di più e meglio il territorio: per questo la possibilità di dare vita ad un percorso di #capacitybuilding coordinato a livello regionale appare come una proposta più che valida, una proposta che dovrà essere sviluppata e approfondita nelle prossime settimane, in collaborazione con #RegioneLombardia e con il Comitato Nazionale Aree Interne.

114 km di Valtellina in bici

Quasi un anno di lavoro e migliaia di fotografie per raccontare in un video di pochi minuti le bellezze dei paesaggi attraversati dal fiume Adda, pedalando per 114 km dalla foce sul lago di Como fino alla sorgente ai laghi di Cancano, in provincia di Sondrio: è il nuovo lavoro di Antonio Selva, dedicato al Sentiero Valtellina. 

“Ho utilizzato la tecnica dell’hyperlapse – spiega il ciclista e videomaker – Ognuno dei miei video richiede mesi di impegno. Io faccio per passione quello che dovrebbe essere il lavoro degli uffici turistici. Mi preoccupo del rilancio e della valorizzazione del nostro territorio”.

Valutazione Ambientale Strategica – Piano del Parco

Giovedi 10 maggio 2018, con inizio alle ore 10:30, presso il Centro Visitatori del Parco Nazionale dello Stelvio, Piazza Forba 4, Sant’Antonio Valfurva (SO), avrà luogo la Prima Conferenza di Valutazione Ambientale Strategica del Piano del Parco.

In tale occasione saranno presentati  il Documento di Scoping e il primo Documento Illustrativo del Piano del Parco del settore lombardo.

Verranno acquisiti pareri, contributi e osservazioni al fine di definire la portata e il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto Ambientale comprensivo dello Studio di Incidenza.

La conferenza è aperta al pubblico e, dopo la presentazione, saranno ammessi interventi, su richiesta da formalizzare in loco.